I fragili giganti del Mediterraneo

La balenottera comune

Balaenoptera physalus

Non c'è bisogno di andare in mezzo all'oceano per incontrarla: la balenottera comune (Balaenoptera physalus) frequenta regolarmente anche il Mediterraneo. E non è nemmeno tanto più piccola della gigantesca "azzurra", dalle dimensioni davvero da Guinness dei Primati. 

La balenottera comune viene in estate a mangiare nelle ricche acque del Santuario Pelagos, ed è lì che è stata studiata di più. Oggi sappiamo che questa popolazione, e in generale quella del Mediterraneo, è particolarmente "preziosa"; le analisi del DNA hanno dimostrato che è geneticamente diversa da quelle degli altri mari. Un motivo in più per volerla proteggere dalle molte insidie che oggi la minacciano. Come fare? C'è più di una cosa che possiamo fare...

Seguite i QR code in Acquario, e scaricate il materiale "Take away", e lo scoprirete.

Foto: S.Airoldi/Istituto Tethys

  • Facebook

@baleneamilano

Digital whales - Balene a Milano - ideato e realizzato da Tethys e Verdeacqua con il contributo di Fondazione Cariplo